Contenuto principale

Impianti Energie CNA

Allarme e denuncia della CNA Il decreto sulle fonti rinnovabili rischia di far chiudere migliaia di imprese e portare alla disoccupazione almeno 50.000 lavoratori

installazione_pannelli_fotovoltaici_mediumLa Presidenza Nazionale della CNA, riunita a Roma, ha preso in esame la difficile situazione che si è venuta a creare in seguito all’approvazione del decreto legislativo sulle energie rinnovabili

 

La Presidenza ha denunciato che l’atto del Governo, nel porre un limite temporale al 30 Aprile alle incentivazioni sul fotovoltaico, ha prodotto il blocco totale dei finanziamenti da parte delle banche ai progetti in corso d’opera ed il conseguente blocco delle attività.

 

Leggi tutto...

DLGS RINNOVABILI – Un passo avanti e due indietro

consigliodeiministriPicNiente tetto di 8000 MW e da giugno nuove tariffe per il Conto Energia nel nuovo testo del Decreto Legislativo approvato dal Consiglio dei Ministri

 

Il Consiglio dei Ministri, riunitosi oggi, ha emanato un nuovo testo del decreto legislativo di recepimento della Direttiva Europea 2009/28/Ce sulla promozione dell’uso per l’energia da fonti rinnovabili chenon prevede più il tetto degli 8000 MW  di potenza fotovoltaica incentivata e stabilisce una revisione del Conto energia che dovrà essere fatta con un apposito decreto, da varare entro il 30 aprile 2011, per gli impianti che saranno collegati alla rete dopo il 31 maggio 2011. In pratica, sino alla fine del mese di maggio resta l'attuale sistema di incentivazione; da giugno vi sarà una progressiva riduzione degli incentivi che sarà stabilita con il nuovo decreto.

Leggi tutto...

DLGS RINNOVABILI – E’ la fine del conto energia?

consigliodeiMinistri2In Consiglio dei Ministri  una bozza del decreto legislativo di recepimento della Direttiva 2009/28/CE che rischia di bloccare lo sviluppo delle energie rinnovabili e penalizza l’attività delle piccole imprese del settore.

 

Nella nuova stesura dell'art. 23 (comma 11, lettera  d), si specifica che "nel caso di raggiungimento anticipato dell’obiettivo specifico per il solare fotovoltaico, fissato a 8.000 MW per il 2020 (...) è sospesa l’assegnazione di incentivi per ulteriori produzioni da solare fotovoltaico fino alla determinazione, con decreto del Ministro dello sviluppo economico, di nuovi obiettivi programmatici e delle modalità di perseguimento...".

Leggi tutto...