Contenuto principale

Impianti Energie CNA

Iniziative CNA in ricordo di Renzo Sangiorgi

sangiorgi_renzo_-_2CNA Forlì-Cesena ha ricordato sabato 12 marzo, con un’iniziativa aperta alla stampa, Renzo Sangiorgi, segretario provinciale e nazionale di CNA Installazione e Impianti, prematuramente scomparso tre anni fa.

Nella sua attività in CNA, Renzo Sangiorgi si è sempre impegnato per creare opportunità economiche per le piccole imprese dell’installazione: egli si confrontava costantemente con la fatica degli imprenditori artigiani e con l’impegno e la dedizione che essi mettono in campo quotidianamente nella loro attività. Anticipando i tempi rispetto a quella che è stata una generale rivalutazione del ruolo della piccola media impresa per l’economia (pensiamo alla direttiva europea Small Business Act), la sua voce si faceva sentire, spesso con toni coraggiosi e battaglieri, per rivendicare per gli artigiani che rappresentava il diritto di potere competere sul mercato ad armi pari con tutti e di essere giudicati per quello che sapevano e potevano fare. Il suo impegno è andato, in particolare, per garantire loro tutele nei confronti dei grandi operatori nazionali dell’energia, ma anche contro i privilegi e per la trasparenza e la neutralità dei poteri pubblici nei confronti di tutti gli operatori del mercato.

Leggi tutto...

Le banche estere preoccupate per il blocco dei finanziamenti

AibeIn una lettera al Governo sul decreto per le rinnovabili, resa nota da "La Repubblica", l'Aibe parla di rischio default per molti dei progetti già finanziati e in corso di erogazione

 

Il decreto sulle energie rinnovabili ha provocato la reazione delle banche estere in Italia riunite nell’Aibe, l’Associazione italiana banche estere ( www.banchestere.it ) che hanno inviato una lettera al Governo, resa nota dal quotidiano “La Repubblica”.

 

Leggi tutto...

Malavasi: assurdo cambiare le regole in corsa

IMalavasi«Il blocco degli aiuti al fotovoltaico - osserva il presidente della Cna in un'intervista pubblicata da ItaliaOggi - significa che ad avere la peggio saranno le aziende piccole, circa 15 mila attive in questo settore con una media di 3,5 addetti, impossibilitate a ricorrere agli ammortizzatori sociali».

 

Leggi tutto...